È un sistema terapeutico che utilizza piante ed erbe per curare.

Secondo una definizione proposta dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) nel 1980, si considera pianta medicinale ogni vegetale che contenga, in uno o più dei suoi organi, sostanze che possono essere utilizzate a fini terapeutici o preventivi, o che sono precursori di sintesi chemio-farmaceutiche. In effetti, i farmaci che vengono oggi impiegati nei Paesi industrializzati derivano in buona parte da sostanze vegetali o sono comunque stati elaborati a partire da esse.

Le piante medicinali vengono spesso proposte come alternativa rispetto ai farmaci tradizionali, dei quali possono frequentemente rappresentare un utile complemento. I fitocomplessi delle piante medicinali in particolare possono ridurre i rischi di tossicità e di assuefazione.

I prodotti erboristici sono inoltre utili per coadiuvare le normali funzioni dell'organismo, ma è necessario attenersi scrupolosamente alle prescrizioni di un medico esperto per un uso più sicuro delle erbe curative.

Anche la Medicina Tradizionale Cinese (MTC) da millenni utilizza con successo preparazioni a base di piante medicinali e di funghi. Anche per questi è fondamentale l’acquisto di prodotti sicuri, di alta qualità, che devono essere utilizzati con cognizione di causa. Spesso è utile l’abbinamento con l’agopuntura.